10 — Mamm’, ’u scurpione m’ ha muzzecato

Mamm’, ’u scurpione m’ ha muzzecato: E m’ have fatta ’na ’rossa feruta. Sapisse lu relore che m’ ha dato, Senza cacciare sango m’ ha feruta. A du lu ’nciarmatore ge so’ stato; Nisciuna mericina gi ha pututo. Sentite la risposta ca m’ ha dato: Fatte sanare da chi t’ ha feruta.

Madre, lo scorpione mi ha morsicata. Tu non sai la ferita che mi fece. Tu non sai il dolore che mi diede. Madre, senza spargere sangue mi ha ferita. Dall’inciarmatore sì, ci sono andata. Medicine? Nessuna ci ha potuto. Sentite la risposta che mi ha dato: fatti sanare da chi ti ci ha ferita.