220 — Cielo nu’ ne fanno chiù le mamme

Cielo nu’ ne fanno chiù le mamme Nenne belle comme site vuje: Ciente rucate a chi tocca li panne, Cientecinquanta a chi parle cu’ vuje; ’O papa nce le mise l’anno santo. Guaragna l’indulgenza chi parla cu’ vuje; I’ voglio guadagnà’ chist’anno santo, A me cuccà’ ’na notte cu’ vuje.

Cielo, non ne fanno più le mamme nenne belle come siete voi. Cento ducati a chi vi tocca i panni, centocinquanta a chi vi parla. Il papa ha decretato l’anno santo: Guadagna l’indulgenza chi vi parla. Io voglio guadagnar quest’anno santo: fare all’amore una notte con voi.