133 — ’Na nennella bella nu ’pozza maje muri’

’Na nennella bella nu ’pozza maje muri’, Pozza campare le megliare r’anne. ’Na nennella bella se maretarria, ’O giuveniello re vintirui anne, E io mescheniello songo re vintuno, Undece mise e vintinove juorne, Cielo, che mala sciorta aggio a ’stu munno!

Una nenna bella non possa mai morire, possa campare le migliaia d’anni! Una nenna bella si mariterebbe con un giovane di ventidue anni. E io meschinello sono di ventuno, undici mesi e ventinove giorni! Cielo, che mala sorte ho a questo mondo!