128 — Renare, che site causa d’ogni male

Renare, che site causa d’ogni male, Pe’ vuje se fanno mecirie e se more. Iste a cagnà’ ’na bella pe’ denare, Te la pegliaste ’na faccia re ’ncroja Se vuò verè’ ’e bellizze de tua amante, Affaccete e viene vire comme se more.

Denari, che siete causa d’ogni male, per voi si fanno omicidi e si muore. Tu lasciasti una bella per denari, e ti prendesti una faccia da orchessa! Se vuoi veder le beltà della tua amante affacciati a veder come si muore.