111 — Tiene ’sa faccia me pare ’na gioia

Tiene ’sa faccia me pare ’na gioia, Me l’haje levato lu cerviello mio. Bella, si caro, a ’se spalle m’appojo, Si dico ca te voglio, nu’ te nieghe. Tanno nce pergo la speranza mia, Quanno so’ muorto e lu sciummo m’annega.

Tieni una faccia che sembr una gioia, me l’hai tolto tutto il mio giudizio! Bella, se cado, a ’ste spalle m’appoggio. Se dico che ti voglio, non negarti. Tanto ci perdo la mia speranza Quando son morto e il fiume m’annega.