62 — Rammule frische, tagliate r’ ’o pere

Rammule frische, tagliate r’ ’o pere, Si la mietta a lu fuoco poco vale; A uommene viecchie nu’ re rà’ mugliera, Ca se fanno viecchie e nu’ pônno campare, E le chiave lu frito e po’ la freve, La terzarella nu’ re pô mancare; Po’ se vote e dice ’nfaccia a [la] mugliera: — « Comme la faje ’sa tenta vecchiaia? »

Rami freschi, tagliati dal piede, se li metti nel fuoco poco valgon. A uomini vecchi non dargli la moglie, ché si fan vecchi e non posson campare. E gli viene il freddo e poi la febbre, poi la terzana non gli può mancare. E lui si volta e si lamenta: — « Come la passi, moglie, questa vecchiaia cagna? »