13 — Si’ ghiute recenne ca nu’ tenghe renare

Si’ ghiute recenne ca nu’ tenghe renare? Si vuò, ca te lu presto ’nu turnese, Tengo ’na massaria ’ncoppa Ragnano, Tutta chiena re vacche e re vuoje, Tengo ’nu bastemiento ’miezo ’ô mare E tutto chine re recchini nuove; Si te ne viene cu’ miche ’na semmane, Io te ne voglio rà’ quante ne vuoje.

Sei andata a dire che non ho denari? Vuoi che te ne impresti di tornesi? Tengo una masseria sopra Gragnano ch’è tutta piena di vacche e di bovi; tengo un bastimento in mezzo al mare ch’è tutto pieno di orecchini nuovi. Se te ne vieni con me una settimana io te ne voglio dar quanti ne vuoi.